Arte Bari

Ritratto di Leonardo Basile.

 

 

 

 

 

Arte Bari - Arte Puglia - Arte Mediterraneo - Pittori Bari - Pittori baresi - Pittori Puglia - Pittori Mediterraneo - Artisti Baresi - Artisti Pugliesi - Artisti del Mediterraneo - Scenografia a Bari - Scultori Bari - Pittori

 

Arte Bari: Pagina del sito personale dell'astratto/informale pittore barese Leonardo Basile: realizzazioni , recensioni e tanto altro

 

I miei amici pittori

---------------- O --------------

Michele Ardito - Francesca Ancona - Isa Antonino - Rocco Barbarito - Salvo Benincasa - Vincenza Bisceglia - Maria Bonaduce - Giusi Cacace  - Cesare Cassone - Magda Carella - Manlio Chieppa - Marlisa Ciccarelli - Aldo Citelli - Umberto Colapinto Oronzo Cramarossa - Maurizio D'Addario - Amedeo Del Giudice - Marilena De Candia - Giuseppe D'Elia - Giuseppe De Sario Pascal De Nicolo - Lino De Scisciolo - Luigi Epifania - Antonio Fascicolo - Fabio Fiorese - Giacinto Franco - Bibi Guarnieri - Carlo Giuliani - Vincenzo Iacobelli - Vincenzo Inchingolo - Cosimo Lamanna - Antonio Lanotte - Francesco Laricchia - Gianni Latronico - Olindo Latorre - Antonio Laurelli - Domenico Loviglio - Francesco Madero - Arianna Masiello - Matteo Masiello - Roberto Mazzarago - Rosario Mercuri - Francesco Mestria - Mauro Mezzina - Emanuela Milìa - Pasquale Millico - Giovanni Morgese - Massimo Nardi - Tiziana Natilla - Alessandro Nesta - Oreste Panebianco Antonio Papasso - Michele Picciallo - Margherita Ragno - Tina Rucci Dino Sambiasi - Annamaria Saponaro - Walter Scotti - Giuseppe Signorile - Francesco Silvestri - Silvana Spadafina - Francesco Speranza - Rossella Speranza - Michele Stallone - Francesco Taccogna - Nino Tanzi - Nicola Tatullo - Rossella Triggiani - Franco Valente - Giovanni Valenzano  - Luisa Valenzano - Nietta Vessia - Luigi Vesuviano

 

 

La X edizione del Festival artistico-musicale PerSe Visioni – Art Factory, organizzata dall’Associazione Bachi da setola, andrà in scena dal 13 al 23 agosto 2017 a Polignano a Mare.


Nata nel 2008 e giunta ormai al suo 10° anniversario, la manifestazione propone, anche per quest'edizione, un percorso di ricerca attraverso i linguaggi delle arti visive, del cinema e della musica, allo scopo di indagare e rappresentare la relazione tra l'individuo e lo spazio che lo circonda, quest’ultimo inteso sia come entità fisica, sia come spazio immaginario, fatto di tanti possibili “altrove”.

L’edizione 2017, che si svolgerà come di consueto nella splendida cornice di Polignano a Mare, si articolerà in due momenti principali: Pv10 – Workshop Xp (dal 13 al 21 agosto) e Pv10 – Live Art Act (il 22 e il 23 agosto).

Pv10 Workshop Xp propone esperienze formative con alcuni dei più grandi professionisti del contesto artistico e culturale italiano ed europeo: quest'anno saranno il regista Gregorio Amicuzi e la coreografa e danzatrice Viviana Bovino della Compagnia Residui Teatro di Madrid, affiancati dalla danzatrice francese Isabel Maurel, a guidare i partecipanti in un laboratorio ispirato alle opere di uno dei più prestigiosi esponenti dell’arte povera italiana: Pino Pascali. “IL GIOCO. Dalle opere di Pino Pascali al Teatro-Danza” è il titolo del workshop, con doppia performance finale, che animerà il centro storico di Polignano a Mare nell’ambito del Live Art Act.

Pv10 Live Art Act, seconda parte di PerSe Visioni, come ogni anno prevede il coinvolgimento di musicisti e professionisti di rilevanza nazionale e internazionale, provenienti dal mondo dell'arte e del cinema. La regista Luciana Fina sarà a Polignano il 22 agosto per la proiezione del suo documentario “Terceiro Andar”, un lavoro tra cinema del reale e videoarte, ambientato in un palazzo nel Bairro das Colónias a Lisbona, con protagoniste una madre e una figlia originarie della Guinea Bissau. Il documentario approda per la prima volta in Puglia dopo essere stato presentato al Doclisboa 2016 e nella sezione TFFDOC/LOVE del 34° Torino Film Festival.

Inoltre, due nomi interessanti del panorama musicale nazionale e internazionale si esibiranno sul palcoscenico di Pv10: Waldeck, uno degli originali protagonisti della scena downbeat viennese, in grado di fondere jazz, swing, tango, noir films, electro e dub e Giorgio Distante, trombettista, compositore e sperimentatore pugliese, noto in ambito jazz, etnico e elettronico.

Immancabile, infine, la selezione dei cortometraggi internazionali, accuratamente scelti dalla regista Alina Marazzi, che saranno proiettati il 23 agosto. PerSe Visioni 10 – Art Factory è la pagina Facebook ufficiale dell'evento per tutte le news e curiosità sulla manifestazione e gli artisti in scena.


PerSe Visioni 2017 – X Edizione
dal 13 al 23 agosto 2017
Polignano a Mare (Bari)
La partecipazione agli eventi è gratuita
La partecipazione al workshop prevede l’iscrizione e ha un costo di 150 Euro (comprensivi di tessera associativa).
Per info e iscrizioni consultare il sito web dei Bachi da Setola
www.bachidasetola.it



BACHI DA SETOLA
Via Parco del Lauro 38 - 70044 Polignano a Mare (Bari) - ITALY
Phone: +39 339 7546205 | E-mail: info@bachidasetola.it
www.bachidasetola.it
Ufficio Stampa | torresani@atcomunicazione.it - 3479195948

"SCAGLIE DI TEMPO" , un opera del pittore astratto informale  barese Leonardo Basile

Una realizzazione artistica di Leonardo Basile


Leonardo da Vinci 

Trattato della Pittura
Precetti del pittore

"Se tu, pittore, t'ingegnerai di piacere ai primi pittori, tu farai bene la tua pittura, perché sol quelli sono che con verità ti potran sindacare. Ma se tu vorrai piacere a quelli che non son maestri, le tue pitture avranno pochi scorti, e poco rilievo, o movimento pronto, e per questo mancherai in quella parte di che la pittura è tenuta arte eccellente, cioè del far rilevare quel ch'è nulla in rilievo. E qui il pittore avanza lo scultor , il quale non dà maraviglia di sé in tale rilievo, essendo fatto dalla natura quel che il pittore colla sua arte si acquista."


Favole pugliesi

 

Copertina del libro di Manlio Triggiani "Favole pugliesi"

“Favole pugliesi” è il nuovo libro di Manlio Triggiani, edito dalla Progedit, che ripropone frammenti di saggezza popolare -per lo più dimenticati o, al limite, sedimentati nel DNA culturale di più generazioni grazie agli insegnamenti che hanno riempito il tempo e lo spazio- nei quali divengono indistinti l’immaginare del bambino e il narrare dell’adulto. Il recupero di storie dimenticate, spesso nella versione in italiano dall'originario dialetto, non è, tuttavia, il solo fine del libro, né il principale.(segue)

 

 

 

Ultimo aggiornamento:  09-07-18