Giovanni Latronico , critico e letterato nonché artista in Matera , ebbe a scrivere di me .....Veramente bravo, Giovanni.

 

La scoperta dell'energia del colore nell'opera di Leonardo Basile



Il poliedrico artista Giovanni Latronico
"L'avventura pittorica di Leonardo Basile nasce dal talismano nabis di Gauguin , con colori squillanti , in quadri da fiaba . Per staccarsi dalla narrazione , egli fa dei colori un esercizio spirituale : anziché aggiungere , sottrae , toglie , scarnifica la materia , fino a coglierne la segreta essenza , l'intima sostanza , la scintilla creativa . Quando la sua percezione visiva viene a coincidere con il palpito vitale , insito nella molecola , allora scatta il momento magico . Proseguendo questo iter interiore , la vecchia figurazione si affievolisce sempre più , fino a scomparire del tutto .

Nascono così le sue cascate di topazi , i suoi globi rutilanti , le sue acque zampillanti . Questa esplosione di energia vitale soddisfa i sensi ma raggela l'anima , che aspira all'autodisciplina e che cerca di placare il tormento geniale .Leonardo Basile ricorre allora alle scatole cinesi , al quadrato nel quadrato , alla scacchiera , ai cubi magici .I suoi dipinti attuali devono qualcosa al cubismo ed al surrealismo , per la combinazione di frammenti visivi , capaci di evocare atmosfere oniriche , mondi di fiaba , paesaggi di sogno . Queste fonti dotte gli derivano dagli studi artistici ma il brio , la luminosità , l'esplosione dei colori , gli derivano dalla sua sensazione visiva e dal suo talento artistico .All'irruenza dell'action painting , Leonardo Basile ha aggiunto la passione per il colore , il senso della luce e la musicalità dei toni cromatici . La sua percezione penetra in profondità e tira a galla movimenti reconditi dell'anima e paesaggi interiori mai visti prima d'ora . L'optical art è solo un ricordo , Mondrian è superato da tempo e questa è la stagione degli amori , la vibrazione dell'inconscio , il fremito esistenziale , il cromatismo modulare . Se nella vita il sonno della ragione genera mostri , nell'arte il trionfo dell'irrazionale crea capolavori , quali risultati di uno stato di grazia e di intima fluidità . L'effervescenza del colore , la ieraticità del gesto , l'afflato della poesia provocano nel fruitore un impatto immediato e condizionato .Leonardo Basile dà tutto se stesso per realizzare un'opera nuova , che entri a far parte dell'immaginario collettivo , capace di esprimere il linguaggio universale dell'arte , facendo continuare ad agire l'effetto di quell'iniziale "talismano nabis" ." Giovanni Latronico




 

Gianni Latronico , pittore e grafico , è nato a Ferrandina , in provincia di Matera (città questa , Matera , in cui vive dividendosi con Castellaneta , dove ha sede il suo studio , in Via Schirra 136/A ) ; ha conseguito il diploma ginnasiale a Muro Lucano (PZ), il diploma di maturità classica al “Q.O.Flacco” di Potenza , la Laurea in Lingue e Letterature straniere alla  Bocconi di Milano ed ha lasciato l’insegnamento d’Inglese, optando per il prepensionamento , per dedicarsi "anima e corpo" all’arte, in qualità di pittore e scultore , poeta e critico d’arte.

Home Gallerie d'arteGallerie d'arte Bari Accademie d'arte |Pittori amici Linkarte |LibriArte | ConcorsArte | "Leonardo da Vinci" |Cerchio Quadrato | Il mestiere di pittore | Recensioni |Fiere d'Arte | Mostre d'arte a Bari | Mostre d'arte in Italia

 

Ultimo aggiornamento:  22-08-13