Logo di Scultori Bari

 

Leonardo Basile: Senza titolo , acrilici e foglia oro su tela, cm 90 X 90, 1997


Leonardo Basile per Scultori Bari 1

Leonardo Basile per Scultori Bari 2

Leonardo Basile per Scultori Bari 3

Leonardo Basile per Scultori Bari 4

Leonardo Basile per Scenografia Bari 5

 

 

 

 

Arte Bari - Arte Puglia - Arte Mediterraneo - Pittori Bari - Pittori baresi - Pittori Puglia - Pittori Mediterraneo - Artisti Baresi - Artisti Pugliesi - Artisti del Mediterraneo - Scenografia a Bari - Scultori Bari - Pittori

LA-CITTA-DEL-DISINCANTO_bannerino

 La città del disincanto  
Architetture dell’ultimo Novecento a Bari: si inaugura martedì 12 marzo 2019, alle 18, nel Museo Civico di Bari una mostra sulle trasformazioni urbane del Novecento nel capoluogo pugliese.

Ideato e coordinato da Nicola Signorile, giornalista e storico dell’architettura, il progetto è stato realizzato con la partecipazione di Arturo Cucciolla, Nicola Amato, Antonella Calderazzi, Lorenzo Netti, Francesco Gismondi, Enzo Velati e Giuseppe Carlone, che hanno curato le diverse sezioni.

Al pubblico si offre per la prima volta la possibilità di entrare nello studio di architetti che hanno inciso nella immagine della città di Bari nell’ultimo mezzo secolo e di conoscere – attraverso gli schizzi – il loro modo di progettare. Una sezione della mostra è infatti dedicata alla selezione di disegni di Vito Sangirardi, Pietro Maria Favia, Tonino Cirielli e Umberto Kühtz. Assolutamente inediti, sono i progetti non realizzati di una via Sparano interamente pedonale, già nel 1973, e di una grande chiesa con parco a Largo Due Giugno.

Numerose le archistar che si sono cimentate con i concorsi baresi, uscendone il più delle volte sconfitti: la mostra riunisce in una sequenza unica le idee di Aulenti, Fuksas, Bohigas, Consuegra, Kuma, Cellini, Aymonino, Purini, Canella, Natalini e Chipperfield.

Nicola Signorile introduce il catalogo – edito da Adda – con un saggio sulle «Mitologie della metropoli in espansione». Una rassegna antiretorica delle visioni e delle autorappresentazioni che hanno accompagnato lo sviluppo urbano di Bari tra Otto e Novecento, dalla fondazione del Borgo murattiano alla Città Levante, dal piano regolatore di Ludovico Quaroni fino alla più recente propaganda della Smart city.

Alla storia professionale e didattica di Vittorio Chiaia è dedicato uno spazio di rilievo, con l’esposizione di alcuni plastici di architetture dei maestri del Modernismo (Le Corbusier, Mies van der Rohe, Wright, Aalto Rudolph), realizzati nei corsi di Composizione architettonica e prestati dal Politecnico di Bari.

Una ricognizione nell’esperienza dei ceramisti, scultori e decoratori che collaborarono con gli architetti baresi negli anni Sessanta e Settanta mette in primo piano le opere di Belardinelli, Spizzico, Picinni, Russo Frattasi, Gregorio. Sullo sfondo, la nascita e i primi anni di attività dell’Istituto statale d’Arte.

La sostituzione edilizia del secondo Novecento a Bari è il tema di uno studio accurato mette a confronto le regole del costruire proprie dello stile neoclassico con le scelte operate dai maestri del secondo Novecento, il «Moderno Murattiano», nella prospettiva di una ulteriore metamorfosi del Borgo.

Completano la mostra ed il catalogo pubblicato da Mario Adda Editore una significativa selezione delle antiche immagini fotografiche di Liborio Antonelli Matteucci e di Vincenzo e Arnaldo Simone (dalla «Mostra storica di Bari e Provincia» organizzata nel 1913 alle cartoline che documentano l’espansione nei quartieri periferici nel secondo dopoguerra) e la ricostruzione delle vicende che portarono alla nascita del quartiere Madonnella.

La mostra ha il patrocinio del Politecnico di Bari e dell’Ance di Bari e Bat.

Leonardo Basile: Combinazioni cromatiche_01 , acrilici su tela, cm 100 X 100, 25 Febbraio 2020


 I miei amici pittori  

Quello che segue è l'elenco delle pagine dedicate ai miei amici e colleghi pittori (e fotografi) che hanno avuto direttamente o indirettamente un rapporto di collaborazione con il centro d'arte e cultura Leonardo da Vinci o con lo spazio espositivo Cerchio Quadrato di Bari Santo Spirito . Le pagine non sono tutte complete (man mano che recupero materiale grafico e testi vengono elaborate )  e quelle che appaiono tali non sono da considerarsi definitive : ho stabilito di rielaborarle periodicamente , inserendo le novità riguardanti l'attività artistica dei colleghi... tempo permettendo .


Michele Ardito - Francesca Ancona - Isa Antonino - Rocco Barbarito - Salvo Benincasa - Vincenza Bisceglia - Maria Bonaduce - Giusi Cacace - Cesare Cassone - Magda Carella - Manlio Chieppa - Marlisa Ciccarelli - Aldo Citelli - Umberto Colapinto Oronzo Cramarossa - Maurizio D'Addario - Amedeo Del Giudice - Marilena De Candia - Giuseppe D'Elia - Giuseppe De Sario Pascal De Nicolo - Lino De Scisciolo - Luigi Epifania - Antonio Fascicolo - Fabio Fiorese - Giacinto Franco - Bibi Guarnieri - Carlo Giuliani - Vincenzo Iacobelli - Vincenzo Inchingolo - Cosimo Lamanna - Antonio Lanotte - Francesco Laricchia - Gianni Latronico - Olindo Latorre - Antonio Laurelli - Domenico Loviglio - Francesco Madero - Arianna Masiello - Matteo Masiello - Roberto Mazzarago - Rosario Mercuri - Francesco Mestria - Mauro Mezzina - Emanuela Milìa - Pasquale Millico - Giovanni Morgese - Massimo Nardi - Tiziana Natilla - Alessandro Nesta - Oreste Panebianco Antonio Papasso - Michele Picciallo - Margherita Ragno - Tina Rucci Dino Sambiasi - Annamaria Saponaro - Walter Scotti - Giuseppe Signorile - Francesco Silvestri - Silvana Spadafina - Francesco Speranza - Rossella Speranza - Michele Stallone - Francesco Taccogna - Nino Tanzi - Nicola Tatullo - Rossella Triggiani - Franco Valente - Giovanni Valenzano  - Luisa Valenzano - Nietta Vessia - Luigi Vesuviano


multiplo


 

 

Ultimo aggiornamento:  25-02-20