Irene Lucia Vanelli

ILV in una elaborazione grafica di Leonardo Basile 

Irene Lucia Vanelli (in arte ILV) nasce il 6 Gennaio 1982 a Novara. Figlia unica, trascorre la sua infanzia e adolescenza nella provincia novarese. Intraprende studi classici e, successivamente, si iscrive a Medicina e Chirurgia. Frequenta i primi tre anni di università a Novara, quindi si trasferisce a  Lisbona, dove resterà per 4 anni. Tornata in Italia nel 2009 inizia il suo cammino di specializzazione in Psichiatria. Artisticamente, da autodidatta, inizia a sperimentare, ricercare la propria via di comunicazione per raccontare ciò che per anni ha portato dentro di se, con sé, nelle sue peregrinazioni. A partire dal luglio 2012 inizia a proporsi, prendendo parte ad alcune esposizioni collettive sul territorio nazionale tra cui "I ritratti dell'Io" a cura di Silvia Fabbri, "Statement 2013" a cura di Ivan Quaroni e vincendo il premio WebArtist in occasione di "MostraMi 6". Partecipa ad "ALIENS - le forme alienanti del contemporaneo".

 

Il progetto artistico di Irene Lucia Vanelli si sviluppa mediante il ricorso a forme espressive articolate, materiali opposti: forzatamente uniti e volutamente stridenti. Una sintesi intellettuale che si avvale della scelta di materiali, forme visive (dalla pittura, all' installazione, alla scultura) differenti e distanti. Accostamenti di legno e metalli, cemento e tessuti, riadattati e inseriti in messaggi visivi forti e crudi con quali comunica emozioni/stati d’ animo e riflessioni. Nel ciclo de "Gli Ossimori del Vivere", la sua ricerca artistica si è ulteriormente rivolta al mondo dell' emotività con il volontario ricorso a manichini: rappresentazioni emblematiche di sagome abbozzate della "non identità". Corpi alienanti, in cui la soggettività e l' individualità si dissolvono, in antitesi concettuale con l' Umanesimo e la centralità dell'uomo. L' uomo perde il proprio ruolo e la propria dignità: da soggetto (homo faber) diventa oggetto, parte dell' allestimento di un'opera, strumento di comunicazione di stati d' animo e condizioni universalmente traducibili.


Premi: Premio WEB ARTIST in occasione di MostraMi 6, Milano. (12 maggio 2013).

 

Servizi Televisivi: - TG3 Lombardia: 27 Maggio 2013 ore 19.00

in occasione di ALIENS - Palazzo Pirola, Gorgonzola (MI)

- CLASS LIFE CHANNEL: 23 Maggio 2013 in occasione di ALIENS

 

- Palazzo Pirola, Gorgonzola (MI) -TG3 Lombardia: 12 Maggio 2013 ore 19.00 in occasione di MostraMi 6 (Milano)

 

Esposizioni collettive 2013:

- "ALIENS - le forme alienanti del contemporaneo": 20 Luglio-20 Agosto, Palazzo Vernazza, Lecce. A cura di Sergio Curtacci.

- "ALIENS - le forme alienanti del contemporaneo": 18 Maggio-10 Giugno, Palazzo Pirola, Gorgonzola. A cura di Sergio Curtacci.

- "MostraMi VI: l'arte contemporanea a sostegno della donna": 9-12 Maggio, Milano. Catalogo Mostra.

- "STATEMENTS 2013": 20-29 Marzo, Circoloquadro, Milano. A cura di Ivan Quaroni. Catalogo.

- "ALIENS - le forme alienanti del contemporaneo": 7 Febbraio-2 Marzo, MAG Marsiglione Arts Gallery, Como. A cura di Sergio Curtacci e Salvatore Marsiglione. Catalogo Esposizioni collettive 2012:

- "Messa a Nudo": 21-23 Dicembre, Spazio Baluardo, Milano.
- "LED - Luci Espressione d'Artista": 8-20 Dicembre, Caltanissetta. Catalogo

- “Ritratti dell’Io”: 20 Ottobre, Ex Officine Ansaldo, Milano.

- “Is this the End?”: 1-9 Settembre, Palazzo Broletto, Pavia.

- “Montegran Art”: 7-8 Luglio, Montegranaro (FM). Pubblicazioni: 2013

- Womeninart (articolo in stesura) - Frattura Scomposta Art Magazine, Numero 24

- "Agenda del Collezionista 2013", Ed. Centro Diffusione Arte. A cura di G. Mazzoleni. 2012

- Frattura Scomposta Art Magazine, Numero 22

 

SITI WEB:
http://ilv.altervista.org/ http://www.giovaniartisti.it/en/ilv http://www.premioceleste.it/irene.lucia.vanelli https://www.facebook.com/IlvAContemporaryArtMaker


Ciclo de "Gli ossimori del vivere"  - Descrizione sintetica dell’ opera:

"Nella serie de "Gli ossimori del vivere" ricorro all'utilizzo di manichini che rappresentano sagome abbozzate della "non identità". Corpi alienanti, in cui soggettività e individualità si dissolvono, in antitesi concettuale con l'Umanesimo e la centralità dell'uomo. L'uomo perde il proprio ruolo e la propria dignità: da soggetto ("homo faber") diventa oggetto, parte dell'allestimento dell'opera, strumento di comunicazione di stati d'animo e condizioni universalmente traducibili. Volti inespressivi; corpi sagomati, ma anonimi lasciano il centro della scena ad emozioni primarie ed ancestrali." -  Irene Lucia Vanelli

 

Irene Lucia Vanelli

Opere

Irene Lucia Vanelli - Installazione

Irene Lucia Vanelli - Installazione2

 

Irene Lucia Vanelli - Scultura

 

 

 

Ultimo aggiornamento:  20-07-13