Donne speciali. Tra estasi e perdizione Maria Maddalena, la Samaritana e Teresa d’Avila.

 

Mostra d'arte a palazzo Sylos Calò a Bitonto in occasione della giornata internazionale della donna.



Simone Pignoni : Maria Maddalena, sec. XVIIA quasi un anno dall’apertura della Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”, con sede nel cinquecentesco palazzo Sylos Calò a Bitonto, l’elevato riscontro di presenze consente di trarne un bilancio sostanzialmente positivo. E’ proprio in quest’ottica che la Direzione della Galleria ha intenzione di rendere ancor più fruibile questo splendido gioiello pugliese, attirando il pubblico dei visitatori con mirate iniziative.

Aderendo all’evento dedicato alla «Giornata Internazionale della donna», domenica 7 marzo alle ore 11.00 verrà inaugurata l’esposizione "Donne speciali. Tra estasi e perdizione" nella quale saranno presentate opere dedicate a figure femminili inquiete, trasgressive e progressiste tout court, accomunate da comportamenti e scelte di vita controcorrente in tempi difficili e in contesti diversi : Maria Maddalena, la Samaritana e Teresa d’Avila.

Alla peccatrice evangelica è dedicato il dipinto di Simone Pignoni (Firenze 1611-1698), che, in linea con la pittura fiorentina del Seicento, illustra nella pregevole Maddalena penitente della Galleria Nazionale l’ambiguo connubio tra sacro e profano, tra sensualità e pentimento.
La Samaritana al pozzo di Carlo Rosa (Giovinazzo 1613- Bitonto 1678), del Museo Diocesano di Bitonto, mostra la reietta di Sicar che dalle rivelazioni del più grande rivoluzionario della storia, trova appagamento alla sua sete di sapienza e al bisogno di emancipazione.

Carlo Rosa: La Samaritana al pozzo, sec. XVIIIl settecentesco busto ligneo policromo, del Museo Diocesano di Bitonto, assegnato alla scuola di Giacomo Colombo, coglie la mistica per eccellenza, Teresa d’Avila, nell’esaltante momento della transverberazione.
Le tre opere sono state tutte sottoposte ad intervento di restauro, in particolare, la Maddalena penitente e Cristo e la Samaritana nel Laboratorio di restauro della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Puglia rispettivamente da Angela Laterza e Anna Scagliarini, con direzione lavori di Nuccia Barbone e Fabrizio Vona, e da Maria Letizia De Bellis Viti e Valeria Sorrentino con direzione lavori di Rosanna Gnisci e Fabrizio Vona; S. Teresa d’Avila è stata restaurata nel 2009 con fondi del Mibac dalla ditta Roberto Bellantuono con direzione lavori di Rosa Lorusso.

L’allestimento è a cura di Daniela de Bellis.

L’iniziativa è corredata dalla pubblicazione del Quaderno della Galleria Nazionale della Puglia n.1 che, con le presentazioni di Ruggero Martines, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, di Fabrizio Vona, Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Puglia, contiene contributi di Teresa Pazienza Pignataro, presidente del Soroptimist International Club di Bari, Ilia Binetti, Antonella Simonetti, Nuccia Barbone, Rosanna Gnisci, Anna Ilaria Lavacca.

Sponsor: Soroptimist International Club di Bari, Marine & Aviation Assicurazioni Roma, Grandi Vivai De Grecis Bitonto, Terlizziinfiore




Informazioni:
Galleria Nazionale della Puglia
via G. Rogadeo 14 Bitonto (BA)
Mercoledì chiuso; Orario: 9,30 – 20,00
L’ingresso è consentito fino a 45 minuti prima della chiusura
Ingresso libero
Info: tel. +39 080 099708
www.gallerianazionalepuglia.beniculturali.it


Le immagini : Scuola di Giacomo Colombo, Santa Teresa d'Avila, sec. XVIII ; Simone Pignoni, Maria Maddalena, sec. XVII ; Carlo Rosa, La Samaritana al pozzo, sec. XVII .

 

L’esposizione rimarrà aperta fino al 30 marzo 2010.


 

 

Logo del sito www.corniciecornici.org   Logo di Arte & leonardo basile

Ultimo aggiornamento:  15-06-10