Associazione italiana Amici del National Museum of Women in the Arts  



Italian Committee del National Museum of Women in the Arts di Washington


La fondatrice del NMWA, Wilhelmina Cole Holladay iniziò a collezionare arte insieme al marito Wallace F. Holladay negli anni ’60, quando storici dell’arte e ricercatori cominciavano a discutere la significativa minor presenza di donne artiste nei musei e nelle collezioni.

Tra i primi ad applicare un simile approccio revisionista, per più di 20 anni si dedicarono a raccogliere arte delle donne, creando un museo che le rappresentasse in una collezione permanente, che è tutt’oggi il cuore del Museo di Washington DC. Con più di tremila opere realizzate dal Rinascimento a oggi, il NMWA è uno dei principali interlocutori privati nel circuito artistico americano e internazionale, unica istituzione al mondo dedicata al riconoscimento dell’opera delle artiste di ogni epoca e nazionalità attraverso l’esposizione, la conservazione, l’acquisizione dell’arte femminile, e che promuove al contempo la ricerca e la didattica in campo artistico.

I comitati nazionali e internazionali del NMWA sono organizzazioni di volontariato che supportano gli obiettivi del NMWA nei loro rispettivi paesi, e permettono al NMWA di essere un’istituzione davvero globale. L’Associazione italiana Amici del National Museum of Women in the Arts è stata costituita a Milano nel 2004, grazie all’impegno del fondatore e primo presidente Vittorio Mosca, con lo scopo di sostenere la mission del NMWA sul territorio italiano: valorizzazione e promozione della creatività femminile, supporto formativo, comunicazione degli aspetti sinergici tra il National Museum of Women in the Arts e la realtà museale italiana.


Negli intenti dell’Associazione figurano iniziative di ricerca che mettano in luce i talenti femminili nell’ambito del patrimonio artistico, sia storico che contemporaneo, attraverso l’organizzazione di incontri d’arte, visite guidate a mostre ed esposizioni, conferenze, conversazioni con artiste, storici dell’arte e rappresentanti del mondo dello spettacolo e dell’editoria, ma anche serate conviviali all’insegna della creatività femminile.


Per promuovere e sostenere la formazione femminile nelle arti e nei mestieri d’arte, vi sono progetti di sostegno per le artiste, oltre alla comunicazione, tutela e conservazione della loro opera.





Carla Maria Maggi - L’artista ritrovata
8 marzo – 3 maggio 2020
Villa Borromeo d’Adda

 

Ultimo aggiornamento:  24-02-20