Giornata nazionale dei piccoli musei

 

L’Associazione Nazionale Piccoli Musei ha indetto per il 18 giugno 2017 la Prima giornata nazionale dei piccoli musei.

 

Museo dei bottoni (foto ANSA)Principale obiettivo di questa giornata è farsi conoscere, attirare l'attenzione su una realtà che seppur coi suoi limiti ha una importanza, un ruolo e una propria specificità nel territorio in cui dimora. Si mira a cogliere l'attenzione delle istituzioni, di coloro che vivono il territorio e, naturalmente, ad attrarre nuovi visitatori (linfa vitale per grandi, medi e ovviamente per piccoli musei).

La giornata prevede porte aperte e ingresso gratuito ma anche un gesto di accoglienza che intende esprimere la cultura del piccolo museo e la sua identità.

Più precisamente ogni museo si caratterizzerà con un dono (non un gadget) che potrà essere una piccola busta con qualche seme di fiori o di piante antiche del territorio, un evento particolare, una pubblicazione, un racconto, un gesto che spieghi la passione che ha dato vita a al museo, e che ne permette l’apertura nonostante le difficoltà.

Col 'dono' gli organizzatori della giornata intendono evidenziare che nei piccoli musei la prima risorsa sono le persone, chi ci lavora, chi cura le collezioni, chi ha aperto il museo, chi lo visita, i residenti che si identificano con il museo o che collaborano.

Ad oggi molte sono le adesioni, fra le quali (leggo) il museo della Bambola e del giocattolo Quirino Cristiani a Santa Giuletta nell'Oltrepò Pavese e quello della Tonnara di Stintino in Sardegna, quello dell'Ape, del Bottone e del Peperoncino...


Se rappresenti un piccolo museo e vuoi aderire alla Prima Giornata Nazionale dei Piccoli Musei visita il sito dell'associazione: www.piccolimusei.com


(fonte)

 

 

Ultimo aggiornamento:  22-01-17