Enciclopedia delle arti contemporanee

 

Pubblicato da Electa, e ideato e curato da Achille Bonito Oliva, l’innovativo progetto di un’enciclopedia del contemporaneo che, partendo dalla concezione del “tempo” nelle sue diverse sfaccettature, scandaglia tutte le forme di rappresentazione utilizzate nel corso del ventesimo secolo dai vari linguaggi artistici.



Copertina del volumeLe avanguardie storiche sono profondamente condizionate dall’irruzione di una nuova temporalità (interiore, inclinata, comica, piena e aperta) che caratterizza tutte le arti del Novecento: il tempo diventa il “frullatore ossessivo” di ogni specificità linguistica, della separazione dei linguaggi, delle differenze tra cultura umanistica e scientifica, della distanza culturale tra Oriente e Occidente, afferma Achille Bonito Oliva.
Il volume, introdotto da un saggio di Massimo Cacciari, è diviso in sezioni tematiche: architettura, musica, teatro, cinema, arti visive, new media, fotografia, letteratura, affidate a noti intellettuali specialisti in materia, e si conclude con un saggio di sintesi e raccordo dell’ideatore del progetto. Ogni saggio è accompagnato da quattro ‘medaglioni’, brevi interventi affidati ad artisti e studiosi che indagano un autore, un’opera o un aspetto della contemporaneità legato alle sezioni tematiche. Un ricco ed esplicativo apparato iconografico illustra i saggi: ogni autore partendo dalle definizioni date al tempo da pensatori e scienziati come Freud, Nietzsche, Einstein, Marx, Proust e molti altri, analizza le rappresentazioni che ne hanno dato artisti, musicisti, poeti, letterati, architetti, fotografi, come Giorgio de Chirico, Andy Warhol, Allan McCollum, Duglas Gordon, Pedro Almodovar, Julian Schnabel, Mike Kelly & Paul McCarthy, Signmar Polke, Loris Cecchini, …, che pur operando con linguaggi diversi tra loro, sono tutti segnati dall’incursione del tempo nel processo creativo e nella fruizione dell’opera.


Salvador Dalí,  Lobster Telephone,1936, plastica dipinta e tecnica  mista,17,8 x 33 x 17,8 cm. Londra,Tate Modern. Akg Images, Berlino © by SIAE 2010Il filo conduttore di questo volume è il tempo comico da Nietzsche definito come il tempo dell’irrilevanza, della fine del valore della cosa in sé, il tempo della vita immediata invece che dello spirito assoluto, verso una ineluttabile frammentazione dell’immagine; è perdita dell’assolutezza e avvento del relativo, come distruzione della serietà, del tragico e affermazione dell’effimero, dell’illusorio, del divertente. Le figure del tempo comico sono, come afferma Bonito Oliva, vane apparenze, simulacri risibili e spesso improbabili che si sostituiscono all’umano.

Sommario

INTRODUZIONE
Da Hegel a Duchamp di Massimo Cacciari

MUSICA
Le afasie del cuore. Epifanie del “tempo comico” nella musica del Novecento di Guido Barbieri
Le strutture temporali nell’opera di Edgard di Varèse Helga de la Motte
Studio di un labirinto acustico di Lucia Ronchetti
Il simulacro del tempo di Marco Angius
La durata delle cose di André Eiermann

ARCHITETTURA
Il secolo dei paradossi di Fulvio Irace
Storie di pesci di Jeffrey Schnapp
Giuseppe Terragni di Giorgio Ciucci
Il Mobile Infinito di Peter Weiss

Lezione di sintesi da Le Corbusier di Carlo Olmo

ARTI VISIVE
Il ridicolo sublime di Stefano Chiodi
Gino De Dominicis di Gabriele Guercio
Il padre dell’arte moderna di Arturo Schwarz
Mike Kelley e il comico di John Welchman
Magritte. “L’arte pittorica” come “arte della somiglianza” di Angelo Trimarco

CINEMA
La velocità e la metamorfosi il tempo del comico di Paolo Bertetto
Come vinsi la guerra (The General) di Buster Keaton di Mary Ann Doane
Susanna (Bringing up Baby) di Howard Hawks di Veronica Pravadelli
Jerry Lewis nell’Idolo delle donne (The Ladies Man) di James Naremore
Totò, Peppino e… la malafemmina di Camillo Mastrocinque di Gianni Canova

NEW MEDIA
Imparare a ridere e restare perfettamente pessimisti di Valentina Valentini
Matthew Barney di Massimo Fusillo
On detourne. Godard e il comico di Jorge La Ferla
L’arte che morì dal ridere di Paolo Rosa (Studio Azzurro)
Wrap around the world di Nam June Paik di Jean-Paul Fargier

TEATRO
Il dio selvaggio. Il comico come invenzione linguistica nel teatro del Novecento di Lorenzo Mango
Un pensatore mancino. Valentin e Brecht di Mara Fazio
Dal corpo grottesco al mondo grottesco di Antonio Attisani
L’allegra malinconia di Beckett di Sandro Lombardi
Un comico anarchico di Toni Servillo

FOTOGRAFIA
Il tempo diverso della fotografia di Claudio Marra
Emanuela De Cecco di Cindy Sherman
La rivoluzione pornografica: palingenetica obliterazione dell’incosciente che si infutura nell’antropomorfismo universale (Kant) di Ando Gilardi
Diane Arbus, il poetico grottesco di Federica Muzzarelli
L’oca e il mulino di Ferdinando Scianna

LETTERATURA
Accrescimento di vitalità e coraggio di morire di Andrea Cortellessa
Il comico assoluto, ovvero l’apocalisse di Giuseppe Montesano
Per una storia del fou rire di Edoardo Sanguineti
La comicità in Beckett di Aldo Tagliaferri
Guizzardi e altre comiche di Marco Belpoliti

POSTFAZIONE
La porta dell’attimo: i portatori del tempo di Achille Bonito Oliva

APPARATI 476 Lemmario a cura di Riccardo Venturi
Bibliografia generale a cura di Andrea Cortellessa
 

Il curatore - Achille Bonito Oliva è professore di Storia dell’arte contemporanea all’Università La Sapienza di Roma. Curatore della XLV Biennale di Venezia e di numerose mostre nazionali e internazionali fra cui: Amore mio (1970), Vitalità del negativo (1970), Contemporanea-Arte (1973), Aperto ‘80 (1980), Avanguardia Transavanguardia (1982), Ubi Fluxus ibi motus (1990), Mario Schifano (2008), Mettere all’Arte il Mondo: Alighiero & Boetti (2009), Gino De Dominicis. L’immortale (2010). Chevalier de l’ordre des Arts et des Lettres de la République Française, ha ricevuto il premio per la critica Biennale di Pechino. Tra le sue pubblicazioni: Il territorio magico (Centro DI, 1971); L’ideologia del traditore (Electa, 1976); La Transavanguardia italiana, (Politi, 1980); Dialoghi d’artista (Skira, 2008).



 

"ENCICLOPEDIA DELLE ARTI CONTEMPORANEE"
A cura di ACHILLE BONITO OLIVA
Editore: ELECTA MONDADORI
Pubblicazione: 09/2010
Numero di pagine: 518
Prezzo: € 75,00

Nella mente dell'artista - L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica - Lo potevo fare anch'io -  Perché l'Italia non ama più l'Arte Contemporanea Andare per i luoghi del cinema - Il mistero della creazione artistica - L'arte nel cesso Il Bonami dell'arte - LA CULTURA È COME LA MARMELLATA -  A Poor Collector’s Guide to Buying Great Art  - Pen & Ink - Mamma voglio fare l’artista - La voce dei colori - Calenda2014 - I cerchi nell'acqua - Il fantasma di Girolamo Riario - Museo e territorio - Movimenti Artistico-Culturali in terra di Bari 1950-2000 - BARI/PORTO -  I giorni della festa - C'era una volta il futuro - Bari Segreta - ENKOMION - Il vecchio devoto e altri undici racconti brevi - Arti musica e spettacolo Favola d'Amore - L’arte di collezionare arte contemporanea - Rutigliano fischia - La notte di Mattia - Enciclopedia delle arti contemporanee -  Per un giorno - Una canzone che ti strappa il cuore - La materia è il colore - Dietro lo schermo - Baresismi baby - Arte in Puglia dal Medioevo al Settecento. Il Medioevo - Il Carnevale e il Mediterraneo - Favole pugliesi - La memoria prestata - Novecento a colori - Pubblicit@rte - La Seduzione

 Home Gallerie d'arteGallerie d'arte Bari Accademie d'arte |Pittori amici Linkarte |NetworkArte | ConcorsArte | "Leonardo da Vinci" |Cerchio Quadrato | Il mestiere di pittore | Pittori in asta |Fiere d'Arte | Mostre d'arte a Bari | Mostre d'arte in Italia - Libriarte

Ultimo aggiornamento:  13-11-17