Melanconia e creazione in Vincent Van Gogh

Edito da  Bollati Boringhieri questo saggio di Massimo Recalcati è il primo lavoro che mette in relazione malinconia e dipinti senza cedere a tentazioni patografiche, nel rispetto pieno dell’autonomia dell’arte.

 

Copertina de "Melanconia e creazione in Vincent Van Gogh""La psicoanalisi applicata all'arte si è caratterizzata tradizionalmente per la violenza arbitraria delle sue interpretazioni finalizzata ad addomesticare la forza produttiva dell'opera e a promuovere una sua lettura tristemente patografica che finisce per elevare la biografia dell'artista a causa efficiente dell'opera stessa.

La lezione strutturalista - contro questo orientamento - ha invece messo in valore l'autonomia del testo d'arte dalle vicissitudini biografico-esistenziali del suo autore. Pur tenendo conto di questa lezione, un approccio psicoanalitico rinnovato e dichiaratamente anti-patografico all'opera d'arte non può trascurare la vita dell'artista. Questa scelta sarebbe in netta contraddizione con il metodo stesso della psicoanalisi, che si fonda sull'importanza assegnata alla singolarità insostituibile della biografia. Non si tratta dunque di negare che esista un nesso profondo tra la biografia e l'opera, ma rifiutare di concepire l'opera come l'esito deterministico della biografia come una sua rappresentazione fantasmatica.

Il rapporto tra la biografia dell'artista e la sua opera va rimodulato allo stesso modo in cui necessita di essere riformulato, in termini psicoanalitici, il rapporto tra l'inconscio e il testo d'arte. Si tratta di compiere una rivoluzione copernicana rispetto agli studi più classici che la psicoanalisi ha dedicato all'esperienza artistica. Dopo la lezione strutturalista il testo d'arte non può più essere considerato come l'effetto della vita o della malattia del suo autore secondo un nesso deterministico che annulla l'autonomia dell'opera, ma il luogo dove si manifesta l'inconscio come taglio in atto , come ciò che resiste alla significazione, come sbarra che separa il significante dal significato producendo un effetto di enigma, realizzando una presenza irriducibile al senso già visto e conosciuto.

Questa presenza non è senza legami con la vita dell'artista - scaturisce indubbiamente da quella vita particolare - ma è anche ciò che oltrepassa quella vita. In questo senso l'opera realizza sempre una sproporzione, uno sfasamento, una eccedenza tra l'io dell'autore e la sua stessa esistenza, che come tale, sfugge all'io, oltrepassa le sue intenzioni, si rivela come straniera a chi l'ha generata. Questa eccedenza dell'opera rispetto alla vita significa che la biografia dell'artista non spiega l'opera, ma trova nell'opera la sua scrittura ultima. Il che inverte il rapporto ingenuo stabilito dalla patografia psicoanalitica tra vita e opera: l'opera non è un effetto deterministico della vita, ma è ciò che riscrive retroattivamente.

Questa rivoluzione copernicana negli studi psicoanalitici applicati all'arte, più ampiamente teorizzata nel mio Il miracolo della forma: per un'estetica psicoanalitica , è la prospettiva attraverso la quale ho rivisitato in questo libro l'opera di Van Gogh." -
Massimo Recalcati, dalla prefazione alla nuova edizione



La copertina (part) del libro di Massimo Recalcati su Van Gogh fotografata su alcune immagini del pittore

 

 

Melanconia e creazione in Vincent Van Gogh -  Colori e Moda - Dalla china con amore - Cromorama - Ricordi di un mercante d'arte - Les Italiens Nella mente dell'artista - L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica - Lo potevo fare anch'io -  Perché l'Italia non ama più l'Arte Contemporanea Andare per i luoghi del cinema - Il mistero della creazione artistica - L'arte nel cesso Il Bonami dell'arte - LA CULTURA È COME LA MARMELLATA -  A Poor Collector’s Guide to Buying Great Art  - Pen & Ink - Mamma voglio fare l’artista - La voce dei colori - Calenda2014 - I cerchi nell'acqua - Il fantasma di Girolamo Riario - Museo e territorio - Movimenti Artistico-Culturali in terra di Bari 1950-2000 - BARI/PORTO -  I giorni della festa - C'era una volta il futuro - Bari Segreta - ENKOMION - Il vecchio devoto e altri undici racconti brevi - Arti musica e spettacolo Favola d'Amore - L’arte di collezionare arte contemporanea - Rutigliano fischia - La notte di Mattia - Enciclopedia delle arti contemporanee -  Per un giorno - Una canzone che ti strappa il cuore - La materia è il colore - Dietro lo schermo - Baresismi baby - Arte in Puglia dal Medioevo al Settecento. Il Medioevo - Il Carnevale e il Mediterraneo - Favole pugliesi - La memoria prestata - Novecento a colori - Pubblicit@rte - La Seduzione

 Home Gallerie d'arteGallerie d'arte Bari Accademie d'arte |Pittori amici Linkarte |NetworkArte | ConcorsArte | "Leonardo da Vinci" |Cerchio Quadrato | Il mestiere di pittore | Pittori in asta |Fiere d'Arte | Mostre d'arte a Bari | Mostre d'arte in Italia - Libriarte

Ultimo aggiornamento:  22-04-19